#12 | ABITANTI

Ho solo bisogno di un’opportunità

“Ehi! Scusa so che stai chiudendo ma…” dice una voce femminile bussando chiassosamente da dietro la serranda dell’edicola, “vi ho chiamato oggi due volte, potete parlare con me un attimo?” domanda una ragazza affannosamente “…come vi dicevo al telefono poco fa, mi hanno detto di passare da voi e lasciare il curriculum. Dicono che ascoltate tutti…” intanto cerca qualcosa nella borsa ma pare non lo trovi poi finalmente recupera un curriculum da una cartellina trasparente un pò sgualcita. “Io sono T.G.S. mi presento, lo so è un un nome difficile e lunghissimo…potete chiamarmi solo S.” dice ridendo” vengo dalla Costa Avorio ma sono in Italia da 4 anni…”

T.G.S. è una ragazza di 42 anni, bella e sorridente, dal fisico atletico, sembra molto più giovane, porta un cappellino e tiene per mano E. una ragazzina che avrà quasi 14 anni con delle bellissime treccine viola e gli occhi furbi. E. conosce a memoria il curriculum della mamma, la corregge se sbaglia qualche parola “…e tanto che la mamma non lavora, lei è bravissima, sa 4 lingue e 6 dialetti ivoriani! Sa fare un sacco di cose…!” racconta saltellando di qua e di là “…aiutatela così poi potrà darmi la paghetta!” scherza sorridendo.

T.G.S. ha avuto molte esperienze lavorative “..sto vivendo una specie di seconda vita sapete, mi sono occupata di pratiche e protocolli nel settore import- export, e poi sono stata assistente del console della Costa d’Avorio qualche tempo fa, e poi ho fatto l’agente di commercio, ho riorganizzato un archivio e quando ero molto giovane mi sono anche occupata di diffondere un progetto di imprenditoria femminile nelle zone rurali della Costa d’Avorio…” parla velocissima e cerca di non dimenticare nulla, ci tiene a farci capire quanta strada ha fatto per arrivare qui.

“Mi potete aiutare? So anche tradurre in inglese, francese, tedesco però posso fare la badante, la babysitter, ultimamente ho fatto un corso per seguire persone disabili…Ho solo bisogno di un’opportunità, devo ricominciare a lavorare, abitiamo proprio qui vicino ma facciamo davvero molta fatica…scusate se sono stata così insistente ma lotto sempre quando cerco qualcosa che possa cambiare la mia vita”

Di vite T.G.S. deve averne vissute tante. Ha ripreso gli studi qui a Torino per finire le medie, e ha sempre lavorato, non si è mai data per vinta, vorrebbe dare un futuro migliore a sua figlia.

Sono tante le persone che in questi mesi sono passate a lasciare curriculum e a parlare con noi, perchè senza lavoro ma con tante competenze ed è in cerca di una buona opportunità.

E allora non sarebbe bello se ricevere l’aiuto di cui hai bisogno fosse allo stesso tempo un modo per aiutare gli altri? Passate in Portineria per diventare ABITANTI e essere parte di questa comunità.