#14 | ABITANTI

LA PORTINERIA DI A. R. e D.

”Cara C. grazie! R. non vede l’ora di venire in Portineria dopo la scuola, si trova così bene con voi. Adesso che inizia a fare freddo non c’è un modo per continuare a seguirla nei compiti? Sai che per noi è più difficile…” non termina la frase A., con quella timidezza di cui parla Don Lorenzo Milani.

A. è la mamma di R., viene dal Marocco ma vive a Torino da molti anni, ha 5 figli, e dei gravi problemi alla schiena che spesso non le permettono di uscire di casa, fatica anche a venire in Portineria pur abitando molto vicina. R. è una ragazzina di 11 anni che sorride sempre, ironica ed entusiasta con due lunghe trecce nere spesse, è venuta per tutta l’estate a fare i compiti con noi in piazza, festeggiando perfino il suo compleanno in Portineria!

“Ciao C. sono andata a casa di R., è una bimba meravigliosa, davvero intelligente e mi ha insegnato un sacco di cose, anche di francese, mi ha detto che gliele hai spiegate tu! Che carina, e poi sono una bellissima famiglia, così gentili e ospitali, mi hanno offerto il the e tanti dolci marocchini buonissimi. Torno da lei anche domani per farle finire degli esercizi. Grazie per aver pensato a me, sono così felice di poterla aiutare e siamo state benissimo insieme! Scusa per il lungo vocale ma ci tenevo ad aggiornarti”.

D. ha 22 anni fa parte della redazione della rivista Scomodo, studia medicina ma sta cercando di capire se è la sua strada, è una spacciatrice di cultura che viene alla coprogettazione del lunedì.

A. R. e D. hanno età, origini, culture e vite differenti ma ABITANO la Portineria de “Lo spaccio di cultura” e da oggi sentono di fare parte di una vera comunità.